In Evidenza

Silenzio e cattiveria

InfoOggi.it – Egidio Chiarella - Non sempre le difficoltà devono provenire per forza da problemi economici o occupazionali, ancora purtroppo in pole position, ma più volte esse hanno radici profonde nelle modalità comportamentali di tutta una comunità. Ci sono due aspetti che pesano sulle relazioni quotidiane di ognuno e che si stanno sempre di più ampliando e cronicizzando. La incapacità di capire quando sia necessario fare silenzio e la facilità di incattivirsi dinnanzi ad una presunta offesa altrui. Per i cristiani e quindi per tutti gli uomini di buona volontà l’essere misericordiosi dovrebbe essere un permanente stile di vita. Questo non significa chiudere gli occhi dinnanzi all’errore di qualcuno che si riflette in negativo sulla propria vita. Il perdono non è mai una sconfitta, così come non lo è la correzione fraterna che racchiude in sé il senso unitario dell’umanità in Cristo.

Ma è chiaro che è più facile incattivirsi, tralasciando le responsabilità personali e il rispetto per alcuni principi universali che aprono al buon senso e alla costruzione di relazioni circolari che salvano. Non è cosa buona amplificare una sorte di predominio personale su chi si abbia di fronte. Oggi non c’è più pudore. L’altro giorno su un autobus Una donna ha minacciato una madre che era ferma sull’autobus con un passeggino occupando l’uscita. Grida, spintoni e una sberla sul braccio, ma soprattutto la mancanza di serenità interiore, necessaria in momenti di confusione per superare attimi di tensione o comunque di ostacolo. Ovunque dagli stadi, ai luoghi pubblici più frequentati si è pronti a reagire con una tensione fuori dal normale ad un qualsiasi diniego o piccolo intoppo. C’è l’idea che una buona dose di grinta incattivita possa dimostrare la propria forte personalità…..

Leggi sul link:

https://www.infooggi.it/articolo/una-societa-tra-piu-cattiverie-e-meno-silenzi/111588?fbclid=IwAR1mZsVa1JWoFsENmcsKMI6-E2wgymtCnkv_6SxCmR_Ylbsv2xLItjlaFQA

 

 

 

Inserisci un commento

Scroll To Top