In Evidenza

L’eutanasia e l’informazione

Calabria Ecclesia – Egidio Chiarella - In questi giorni una certa informazione sta approfittando del coinvolgimento emotivo che ha coinvolto ognuno di noi sul caso DJ Fabo, morto in questi giorni nella vicina Svizzera, per chiedere con forza una legge sulla eutanasia. Non si pensa che nessuno può ledere il principio sacro e inviolabile che vieta all’uomo, in qualsiasi caso, di “uccidere”. Non mi soffermerò però nel merito di tale complessa e delicata questione, sui cui la Chiesa ci sta già illuminando e continuerà a farlo con i suoi Pastori, ma sull’importanza del corretto utilizzo dei mass media, rispetto al dibattito in corso.

C’è da precisare che mai come in questa circostanza ogni cosa scritta o detta arriverà a toccare in profondità la natura ontologica dell’esistenza umana. Da cattolico e giornalista vorrei mettere in evidenza tre punti centrali dell’omelia dell’Arcivescovo S.E. Mons. Vincenzo Bertolone, in occasione della ricorrenza di san Francesco di Sales, patrono degli operatori della comunicazione. Mi piace farlo per ricordare a me stesso e ad ogni collega quanto pesa sull’orientamento generale del Paese la tendenziosa o buona e libera informazione, specie nei casi di coscienza.

S.E. Bertolone ci ha consegnato tre punti che oggi ritornano di eccezionale utilità, per tentare di impedire alla nostra comunità di farsi del male, attraverso confronti mediatici viziati dalla mancanza del valore oggettivo, richiesto in casi del genere. ….

Segui il pezzo sul link:

http://bit.ly/2lllX06

 

Inserisci un commento

Scroll To Top