In Evidenza

L’eternità che non c’è più!

InfoOggi.it – Egidio Chiarella - Rinnegare l’eternità a cui ogni uomo è chiamato facendolo tra l’altro per moda, per convinzione, per sentito dire o per presa di posizione fine a sé stessa, dimostra la sconfitta del genere umano dinnanzi ad un aspetto universale che è intimamente connesso ad ogni singola persona. Scrive il teologo: “A nulla serve che l’uomo guadagni il mondo intero, se poi perde la sua anima e si danna in eterno. Oggi il rischio della perdizione eterna si sta fortemente universalizzando. Questo accade perché dalla predicazione del Dio vivo e vero si è passati alla predicazione di un Dio senza più alcuna verità, alcuna fedeltà alla sua Parola”.

 La maggior parte degli uomini dice di credere in Dio, ma nello stesso tempo fa fatica a sintonizzarsi sulla Parola per inaugurare di conseguenza uno stile di vita cristiano ineccepibile. Quella che passa è invece la voce esterna, non quella interna, assieme ad una sequela di principi e comportamenti sollecitati da sé stessi.  Modi di fare che a parole prendono le distanze dal male verso il prossimo o dalle profanazioni politiche, giuridiche, culturali ed economiche che pesano stabilmente sulla testa del cittadino…..

Segui sul link:

https://www.infooggi.it/articolo/leternita-tra-bollette-mutui-e-falsi-idoli/114205

Inserisci un commento

Scroll To Top