In Evidenza

La grazia e il sacerdote!

Zenit.org – Egidio Chiarella - La domenica del buon pastore, grazie al pontefice Paolo VI, è divenuta una giornata particolare di preghiera per le vocazioni, affinché aumentino gli operai nella vigna del Signore. Il Figlio dell’Uomo ha lasciato due precise intenzioni di preghiera. La prima è espressamente un invito a Dio Padre, perché non lasci senza guida il suo gregge, ovunque esso si trovi.  Gesù dice infatti ai suoi discepoli: “La messe è molta, ma gli operai sono pochi. Pregate dunque il padrone della messe perché mandi operai per la sua messe” (Lc. cap. 10).

montagnaLa seconda intenzione di preghiera si riferisce alle tentazioni: Pregate per non entrare in tentazione” (Lc. Cap. 22). Non a caso il demonio è sempre pronto a mettere il suo zampino nella vita di ognuno per cambiare a suo favore le carte in tavola. Solo la preghiera continua è l’antidoto capace di respingere ogni intrusione del male. Anche in questo caso grande è il sostegno che può offrire un sacerdote, consentendo al fedele di indirizzare la sua mente e il suo cuore verso lidi sicuri e tutelati dal Signore…….

Continua a leggere sul link:

https://it.zenit.org/articles/il-sacerdote-e-la-vera-grazia-di-ogni-comunita/

 

Inserisci un commento

Scroll To Top