In Evidenza

La distrazione delle modalità esteriori

Frammentidipace.it – Egidio Chiarella -  È bene che l’uomo non perda mai alcuni principi che lo riparino da cadute abbastanza pericolose. Non bisogna aver paura di disturbare il “manovratore” di turno, chiunque esso sia. La pace e il vero progresso non vengono dall’esclusione della verità. L’autorità che fa la storia non si cinge di omissioni, specie se tese verso l’origine divina delle cose.

Oggi c’è purtroppo la tendenza ad appiattire e conformare le piccole o grandi questioni che si muovono intorno a noi, in virtù dall’obiettivo che si vuole raggiungere in un qualsiasi campo umano.
Le battaglie non si svolgono più sulla sostanza delle cose, ma semplicemente sulle modalità esteriori con le quali esse si presentano agli occhi della gente. Si capisce che, orientandosi verso l’una o l’altra direzione, si contribuisce direttamente o indirettamente a tenere il profilo dell’uomo in auge o in calo.
È dalla sostanza delle cose che arrivano gli indirizzi universali per tenere la barra diritta dell’umanità, ridimensionando le spinte verso un deprezzamento generale che nel tempo corrode le fondamenta civili, sociali ed etiche di una comunità. Attraverso le modalità esteriori si va invece in tutt’altra direzione e si privilegiano l’apparenza, i miscugli incompatibili, il “valore” relativo della stessa Parola di Dio. …
Segui sul link:

Inserisci un commento

Scroll To Top