In Evidenza

La buona novella che cambia i cuori

Frammenti di pace – Egidio Chiarella –  Ogni credente che si nutre di Vangelo ha lo spirito e l’animo per portare nel contesto dove opera l’annuncio quotidiano della Buona Novella.

Con coraggio e sobrietà può farlo senza aver timori; meno che mai assurgendo il ruolo a predicatore di turno; né tantomeno imponendo il suo punto di vista o mostrando un atteggiamento supponente.

L’atteggiamento è quello del dono all’altro “con cuore puro e con coscienza retta”, con la certezza che la sua azione porterà luce e calore per l’anima di chi gli sta accanto.

Gesù e samaritanaMa è anche opportuno che rifletta su alcuni interrogativi centrali per il suo cammino di fede.

Occorre affidarsi solo e sempre al Vangelo inteso nello Spirito Santo?

Oppure è utile farsi guidare dalle tante regole attuali, intrise di un generico buon senso, di una pastorale che più volte tende a tralasciare l’invito alla conversione, omettendo persino proposte di verità e grazia?

Le domande poste sono molto serie, perché trovano riscontro nelle pagine del Vangelo in due contesti ben distinti.

In diverse occasioni Gesù, dopo averli apostrofati, si allontana da scribi e farisei, continuando altrove la sua missione.  Prima e dopo la Resurrezione è sempre il Figlio dell’Uomo che invita i discepoli di annunziare la

Parola, chiedendo la conversione dei cuori con la precisa disposizione di scuotere i sandali se non fossero stati presi in debita considerazione….

Segui sul link: http://www.frammentidipace.it/buona-nevella-fidarsi-dio-cuori-si-convertiranno/

Inserisci un commento

Scroll To Top