In Evidenza

Fuoco d’amore sul buio

Riflessione in pausa – Egidio Chiarella –  Da una nota teologica: “Non c’è uomo sulla terra che viva senza tentazione. Satana tutti vuole condurre nella perdizione eterna e si serve di ogni tentazione per trascinare l’uomo dalla sua parte”. Lo lotta con Satana è continua, ma è anche avversario da combattere spesso ad armi non pari. Il demonio non rispetta il suo avversario; lo ferisce prima che lui se ne accorga e si organizzi. Satana tradisce, inganna, bestemmia, maledice, sottrae e stritola il bene. Iniziano le domeniche della quaresima e si apre una possibilità di grazia senza confini, anche in presenza del buio. Siamo in un periodo in cui la società barcolla. La paura cresce e il corona-virus ha dato un colpo fatale ad un uomo più volte senza Dio. Così è tutto più difficile; è tutto senza risposte. Se il Signore abbandona i cuori umani, il demonio occupa lo spazio lasciato incustodito piantandovi le sue fortezze.

foto luce e buioIl tempo di Quaresima è perciò tendenza alla confessione e non alla tentazione. Confessarsi elaborando dentro di sé una intensa revisione significa fortificarsi, ricrescere, alzarsi, illuminarsi e sostituire il buio che sventola sulla quotidianità. I segnali che cambiano il mondo non sono quelli demoniaci, ma sono quelli irrorati di fede. Ogni segnale di fede accende un fuoco d’amore e scaccia le ombre del buio che aggrediscono la società, facendola rinnovare. Mai come in questo inizio d’anno la Quaresima si presenta con le sue offerte di vita nuova. Lo fa per sanare un uomo che ha lasciato alle spalle il soprannaturale, la crocifissione, la resurrezione. Senza quest’ultima non ci sarebbe il cammino di redenzione dai peccati. Con la resurrezione c’è all’opposto la luce sul mondo, la Pasqua nelle famiglie, la misericordia e la grazia su ognuno.

 

Inserisci un commento

Scroll To Top